Nuovi Servizi Agenzia

Sono operativi dal 1° gennaio 2016 due nuovi Servizi dell’Agenzia regionale di Protezione civile: il Servizio Protezione civile e attività estrattiveArea Est (Modena, Bologna, Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini) e il Servizio Protezione civile e attività estrattive Area Ovest (Piacenza, Parma e Reggio Emilia).
La modifica della struttura regionale è un primo effetto della legge diriordino istituzionale (la legge regionale n. 13/2015), che applica la riforma Delrio delle Province (legge n. 56 del 2014).

I due nuovi snodi organizzativi dell’Agenzia sono istituiti in via temporanea: per l’assetto definitivo della nuova Agenzia regionale occorrerà aspettare ancora tre mesi quando avverrà il passaggio del personale dei Servizi tecnici di bacino (STB). Il passo successivo sarà poi l'attuazione della riforma della legge regionale n. 1/2005 (Norme in materia di protezione civile e volontariato), prevista dal riordino istituzionale.

Al momento sono transitati all’Agenzia regionale 51 dipendenti dei settori di protezione civile delle ex Province e Città metropolitana di Bologna che pur formalmente assegnati alla Regione, resteranno nelle loro sedi, mantenendo gli stessi recapiti e numeri telefonici.
In materia di sicurezza territoriale e protezione civile la legge di riordino ridisegna il sistema delle responsabilità, ampliando notevolmente le competenze dell'Agenzia regionale di protezione civile che si chiamerà “Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile”.

Ai due nuovi servizi dell’Agenzia di Protezione civile fanno capo la gestione delle attività, trasferite dalle Province, di protezione civile e di supporto ai Comuni per la pianificazione, gestione ed il superamento delle emergenze; la gestione operativa, in emergenza, delle componenti del sistema regionale di protezione civile, compreso il volontariato.
Rispetto all'attività estrattiva – una nuova competenza per la protezione civile regionale – i due servizi si occupano ora dei procedimenti relativi a questa materia; della gestione della Commissione tecnica infraregionale per le attività estrattive (CTIAE) per il rilascio di pareri e autorizzazioni estrattive; dell’aggiornamento del Catasto delle attività estrattive. Svolgono infine attività di vigilanza in materia di polizia mineraria e gestione dei relativi adempimenti tecnici, amministrativi, di controllo e sanzionatorio.

Alla guida del Servizio Protezione civile e attività Area Est è stata nominata Rita Nicolini, mentre dell’Area Ovest sarà responsabile Gabriele Alifraco, già dirigenti delle strutture provinciali di protezione civile rispettivamente di Modena e Parma.
Saranno anche operative nove posizioni organizzative di nuova istituzione in Agenzia regionale di Protezione civile, “ereditate” dagli organigrammi delle ex-Province.

I nuovi Servizi dell’Agenzia regionale si affiancano ai due già esistenti: il Servizio Amministrazione, Volontariato, Formazione, Cultura di protezione civile (responsabile Monica Lombini) e il Servizio pianificazione e gestione emergenze (responsabile ad interim Maurizio Mainetti).